Panoramica

 

Calla by Qualiteam - progettato per essere efficiente, confortevole ed elegante non che un’ottima integrazione per la guarigione estetica.
Adatto agli interventi di chirurgia estetica o plastica per migliorare il tuo aspetto o riparare a deformazioni chirurgiche; il nostro obiettivo è farti sentire bello, fin dall'inizio.

 

 

Interventi di chirurgia plastica e cosmetica in tutto il mondo

 

Il mercato è enorme, con più di 10 mila interventi chirurgici nel mondo. Secondo la Society of Aesthetic Plastic Surgery i mercati più grandi sono USA, Brasile, Giappone, Messico ed Italia. Questi cinque paesi messi insieme fanno quasi il 40% di tutte le procedure mondiali.Gli Stati Uniti da soli, fanno approssimativamente 1,6 milioni di interventi chirurgici.

L’Associazione Italiana Chirurgia Plastica Estetica (AICPE):

  • Totale procedure: 1.009.200 di procedure nel 2018, con un aumento di 7% rispetto al 2016.

L’intervento chirurgico più popolare nel mondo è l’aumento del seno con oltre 1,6 milioni di procedure, delle quali 52600 sono in Italia. Liposuzione e chirurgia della palpebra, seguono con 1,5 e 1,3 milioni di interventi rispettivamente in tutto il mondo; mentre in Italia sono 45.600 e 51.000 interventi.
Le donne rappresentano l’86% degli interventi nel mondo e le cinque procedure più frequenti sono: Aumento del seno, liposuzione, chirurgia delle palpebre, addominoplastica e sollevamento del seno.
14% Gli uomini rappresentano solo il 14% degli interventi, e quelli più diffusi sono: Chirurgia delle palpebre, ginecomastia, rinoplastica, liposuzione e trapianto di capelli.

 

 

Requisiti base degli indumenti compressivi:

Quali sono i requisiti base per un indumento compressivo?
Innanzi tutto dobbiamo capire perché viene usata la compressione.
La compressione diminuisce il dolore quando viene applicata sulla parte dolorante, fai caso a quando hai un muscolo contuso o dolente, lo supporti con una fascia elastica e allevia il dolore.
La compressione aumenta anche la pressione sanguigna, il che significa che porterà più sangue ossigenato all’area compressa, velocizzandone la guarigione.
Tutto questo ridurrà al minimo il gonfiore poiché dispendendo l’accumulo di liquido linfatico rimuoverà anche i prodotti di scarto.
La compressione stabilizza i muscoli e infine da anche un miglior senso di movimento che aiuta ad adottare posizioni più corrette.

Tuttavia i prodotti utilizzati nel recupero post-operatorio devono essere progettati e misurati affinché offrano la valida e giusta compressione per lo scopo e per l’individuo.

Noi della Qualiteam abbiamo studiato ciò che rende un indumento a compressione ideale ed efficiente.
Deve essere comodo ed adattarsi perfettamente ed ergonomicamente alla forma del corpo. La compressione, controllata e regolabile, tenendo in considerazione l’anatomia umana;
e chiaramente dovrebbe coprire solo l’area trattata.
Il materiale deve essere traspirante, termico ed anti umidità, nonché leggero liscio ed elastico, senza cuciture, cerniere, fibbie o parti in plastica o in metallo duro che possano entrare in contatto con le ferite o con la pelle.

Le chiusure dei capi devono essere studiate per evitare che il paziente debba compiere movimenti intensi o faticosi e infine il materiale dovrebbe essere privo di lattice, ipoallergenico e lavabile.
I prodotti Calla by Qualiteam sono stati progettati tenendo conto di tutte queste caratteristiche.

Punti chiave:
 

Perché la compressione?

  • Sostiene i tessuti doloranti, diminuendone il dolore
  • Aumenta la circolazione sanguigna, portando il sangue ossigenato nell’area compressa favorendone la guarigione
  • Riduce al minimo il gonfiore disperdendo l’accumulo di liquido linfatico, rimuovendo i prodotti di scarto
  • Stabilizza i muscoli che aiutano le attività
  • Fornisce un maggiore senso di movimento ,aiutando a mantenere ed adottare posizioni corrette

 

L’indumento di compressione ideale ed efficiente:

  • Comodo ma che si adatti perfettamente ed ergonomicamente alla forma del corpo
  • Compressione controllata e regolabile tenendo conto dell’anatomia umana
  • Coprente sulle aree trattate
  • Ottima capacità traspirante, termico, anti-umidità
  • Tessuto elastico, leggero e liscio
  • Senza cuciture, cerniere, fibbie, parti in plastica o in metallo duro sulle ferite
  • Senza lattice, ipoallergenico e lavabile

 

Affinché i prodotti offrano la valida e giusta compressione, devono essere progettati appositamente per lo scopo e per l’individuo

 

Cure post-operatorie in generale

In generale tutti i pazienti avvertiranno lividi, gonfiore e dolore, ci saranno spesso uno o più drenaggi dopo l’intervento chirurgico
ed indumenti a compressione e impacchi freddi sono solitamente consigliati. Questo dipenderà dalle preferenze dei chirurghi e naturalmente, dal tipo di intervento eseguito. Normalmente, gli impacchi freddi dovrebbero essere utilizzati per 20 minuti ogni 1-2 ore per i primi due giorni dopo l’intervento chirurgico, fino a quando il gonfiore non scompare.

 

Chirurgia al seno

La procedura più più richiesta di chirurgia plastica: L'aumento del seno.
Viene fatto per ingrandirlo ma anche per ricostruirlo in caso di rimozione.
I chirurghi utilizzano protesi di soluzione salina, silicone o innesto di grasso.
L’innesto di grasso è quando, tramite liposuzione il tessuto adiposo, dove è in eccesso in altre parti del corpo, viene trasferito al seno.
Esistono diversi modi per posizionare gli impianti e le tre aree di incisione più comuni sono: inframmamario: sotto il seno, periareolare: sotto il capezzolo, ascellare: sotto le ascelle.
Le protesi al seno dovrebbero essere sostituite o rimosse ogni 10-15 anni per evitare che il rivestimento si rompa e che il tessuto cicatriziale attorno all’impianto si indurisca ,causando dolori.

 

Sollevamento del seno Gli interventi di mastopessi stanno diventando popolari come mezzo per rimodellare un seno che può aver perso forma, volume o tonicità; magari per una perdita di peso, una gravidanza o l’allattamento. Le incisioni vengono fatte sopra e sotto il capezzolo e nella parte inferiore del seno. Il capezzolo e l’areola vengono collocati in una posizione più alta e il tessuto mammario viene tagliato e rimodellato nella zona inferiore. Incisioni e procedure simili vengono utilizzate quando si eseguono le riduzioni del seno. Qui ,il tessuto in eccesso, il grasso e la pelle saranno eliminati e il seno verrà portato in una posizione più alta sul petto. Questa procedura è spesso abbinata alla liposuzione per modellare l’area delle ascelle.


Ricostruzione del seno La ricostruzione del seno è una procedura chirurgica per ripristinare e ricostruire la mammella dopo la mastectomia e la lumpectomia, generalmente dovuti al cancro. Il cancro al seno può colpire sia uomini che donne. Esistono tre metodi di ricostruzione:

  • Ricostruzione immediata contemporaneamente alla rimozione del seno.
  • Ricostruzione posticipata dopo radioterapia, chemio o altre cure; questo può durare fino a 6-12 mesi dopo la rimozione del seno.
  • Ricostruzione posticipata/immediata che è una combinazione delle due, in cui viene inserita una protesi o un espansore temporaneo di tessuto per fare spazio e preservare la forma del seno e della pelle durante i trattamenti con radiazioni. La chirurgia ricostruttiva verrà effettuata in un secondo momento.

Un’altra procedura consiste nell’utilizzare un lembo di tessuto da un’altra parte del corpo anziché gli impianti, oppure una combinazione di entrambe le procedure.

Molti interventi utilizzano tessuti dell’aera addominale; le incisioni e i muscoli doloranti necessiteranno di compressione durante il periodo di guarigione.
Queste operazioni, a volte, sono in combinazione con il trasferimento di grasso dove viene utilizzata la liposuzione per rimuovere il grasso in eccesso ed iniettarlo direttamente nell’area del seno.
La ricostruzione del lembo può dare seri problemi dopo l’intervento chirurgico. Aderenze cicatriziali, immobilità , muscoli addominali deboli e fibrosi tissutali possono limitare la gamma di movimento nel tronco e alle estremità. Può anche portare ad un scorretta postura, dolore alle spalle e linfedema.

Sfortunatamente oltre il 50% delle donne sviluppa linfedemi; che interferisce con la guarigione delle ferite, aumentando il rischio di infezione e di fibrosi cronica. Secondo il National Institute of Health (NIH) (2013), ogni anno, negli Stati Uniti più di 250.000 persone ne sono colpite. Il 5% lo riscontra entro il primo anno dopo l’intervento chirurgico, il 30% entro 10 anni e il 60% entro 25 anni.
La terapia prevede il drenaggio linfatico manuale, l’esercizio fisico, un’adeguata cura della pelle e terapia compressiva tramite indumenti appositi.

Cure postoperatorie dopo l'aumento del seno

Diamo un'occhiata alle cure postoperatorie dopo l'aumento del seno, la principale procedura cosmetica al mondo.
I pazienti sono indolenziti, l’area del seno è gonfia e riscontrano dolore nei primi giorni/settimane. Di norma ci sono 2 sistemi di drenaggio i primi 2 giorni per rimuovere il liquido in eccesso.

In genere si consiglia ai pazienti di indossare un reggiseno morbido senza ferretto o un reggiseno sportivo senza troppa compressione, in modo che le protesi possano stabilizzarsi correttamente. La troppa compressione potrebbe far si che gli impianti si posizionino troppo in alto. A volte si consiglia anche di indossare una fascia in combinazione con un reggiseno per stabilizzare la protesi mammaria.

La American Society of Plastic Surgeons sul loro sito ufficiale consiglia vivamente ai pazienti di acquistare 1 o 2 reggiseni post-operatori per massimizzare il confort dopo l’intervento, stabilizzare le protesi, aumentare la circolazione sanguigna e garantire un buon drenaggio linfatico con una leggera compressione. Senza specificare i marchi, dicono semplicemente ai pazienti di acquistare ciò che più si adatta al loro corpo e alle loro esigenze. Ricordano anche che dovendo indossare il reggiseno per tutto il tempo, è necessario cercarlo con caratteristiche come: tessuto traspirante, design senza cuciture, spalline regolabili e vestibilità senza pressione. Ci informano che alcuni tipi di reggiseni hanno fasce che aiutano a gestire il gonfiore post-operatorio, ma la scelta tra i due tipi è sempre del paziente.

 

Cure post-operatorie dopo la ricostruzione del seno

Dopo la ricostruzione del seno, di norma, si riscontra un discreto gonfiore: sotto il seno, sotto il braccio e nell’addome. Per questo si consiglia un reggiseno che mantenga le bende nella loro posizione e che dia la giusta compressione per ridurre al minimo il gonfiore. Tutta via questo dipenderà sempre dal chirurgo e dal tipo di intervento.
Di questi reggiseni è consigliato l’utilizzo costante per le prime 4-6 settimane.
Per i pazienti che hanno scelto la ricostruzione con chirurgia autologa invece, per le prime 6 settimane potrebbe essere sconsigliato usare alcun tipo di compressione, poiché i tessuti del lembo di pelle utilizzato sono fragili e i vasi sanguigni devono essere ricollegati; di conseguenza tutto ciò che preme su di essi potrebbe essere causa di perdita del lembo.

Le fasce per la compressione addominale invece sono generalmente raccomandati per 6-8 settimane dopo interventi chirurgici autologhi, questo perché in questo tipo di operazioni, i pazienti sono ad alto rischio di sviluppare ernia o rigonfiamento addominale. Di solito si ha anche una diminuzione della flessione del tronco e della forza di rotazione e un supporto addominale li aiuta a proteggere il corpo durante sollevamento di pesi e attività funzionali. Spesso si hanno uno o più sistemi di drenaggio che verranno tolti alcuni giorni dopo l’intervento. Le più frequentemente usate sono le ‘Jackson-Pratt bulbs’.

 

Livelli di compressione

I reggiseni post-operatori sono spesso chiamati reggiseni a compressione ma quando si cercano dati riguardo la compressione non se ne trovano. Puoi trovare dati sul livello di pressione delle calze ma non per reggiseni o fasce addominali. Tuttavia, il calcolo e il controllo dei livelli di pressione sono cruciali nella progettazione e nello sviluppo di tutti questi indumenti.
Indossare un capo a compressione confortevole, influisce direttamente sulla volontà del paziente di indossarlo ed attenersi alle direttive ed istruzioni date per tutta la durata dell’uso. Quando questi capi hanno un livello di compressione corretto, la circolazione sanguigna non è ostruita.
Questo grafico mostra come i livelli di compressione siano classificati in classe 1, 2 e 3. I gradi medici di tipo 1, si riferiscono ad una compressione lieve, moderata e costante, questi sono i livelli di compressione sicuri, fino a 30 mmHg e utilizzati senza raccomandazioni da parte del medico.
Tutti i prodotti Calla sono stati testati per dare un livello di compressione lieve; e poiché tutti i capi hanno una chiusura regolabile, se lo si desidera, è possibile raggiungere livelli di compressione più elevati.

grafico del livello di compressione degli indumenti post-operatori

 

 

Calla Cozy - Reggiseno post-operatorio

 

Reggiseno post-operatorio Calla Cozy per l'aumento e la ricostruzione del seno

Il reggiseno post-operatorio Calla Cozy è estremamente confortevole, senza ferretti, senza cuciture e con un livello di compressione lieve e sicuro.
Il reggiseno Cozy ha una speciale chiusura frontale combinata: tre chiusure con ganci ed occhiello per una regolazione di 3 misure, progettato appositamente con un design sotto ascellare alto per far si che non ci siano interferenze con le ferite nell’area infra mammaria.

Le spalline, grazie alla chiusura speciale, sono regolabili di 3 misure, questo permette un’incredibile adattabilità e flessibilità in termini di confort sulla pressione del reggiseno,
in più stato progettato per avere un ampio supporto sotto le braccia, importante nel momento in cui, dopo un intervento al seno, si riscontri gonfiore in quella zona.

Abbiamo due design posteriori differenti: Design ad incrocio, con numerosi e sottili elastici o il classico design olimpionico.

Calla Cozy post augmentation lift reconstruction surgery bra racer back design
 Calla Cozy post augmentation lift reconstruction surgery bra multiband back design

 

Calla Cozy bra post augmentation lift reconstruction surgery features

 

Calla Cozy è realizzata con uno speciale materiale brevettato di fabbricazione italiana chiamato Sensitive Power. Questo bellissimo materiale è comodo, traspirante, veloce ad asciugare e blocca gli effetti dannosi del sole grazie alla protezione 50 ultravioletta; è residente al cloro, anti-grinze e prendersene cura è davvero semplice.

è disponibile in tre misure: Extra-small/Small, Medium/Large, XL/XXL. Grazie alla chiusura frontale e sulle spalle, ogni taglia è in grado di coprirne 2. Le misure devono essere prese sotto il seno e si possono trovare tutte le relative indicazione nella tabelle delle taglie. Calla Cozy si adatta alle coppe B, C, e D, se si usa una DD bisogna salire di una taglia; su richiesta si possono realizzare anche taglie personalizzate.

Calla Cozy avrà anche una versione con tasche interne per l’inserimento di protesi, per tutte le donne a cui è stato rimosso un seno e sono in attesa di ricostruzione.

Guida alle taglie del reggiseno chirurgico Calla Cozy

 

Vero Seamless.

Cosa significa seamless? Sembra non ci siano cuciture nel prodotto, con seamless ci si riferisce a quando le case produttrici usano una macchina speciale per lavorare gli indumenti in modo tubolare, ossia non servono cuciture per mettere insieme il reggiseno. Questo è vantaggioso per i produttori ma non per i pazienti.

Guarda qui come appare l'interno della parte inferiore del busto in un tipico reggiseno senza cuciture. La finitura a macchina della fascia sotto il seno crea un effetto simile ad un orlo che, a contatto con la ferita, rispetto a una vera cucitura, può essere addirittura peggiore.

standard seamless surgical bra
Calla Cozy true seamless surgical bra

 

Al contrario, il reggiseno Calla Cozy ne è sprovvisto. Guarda qui dentro: liscio e senza cuciture. Lo realizziamo attaccando la fascia sotto il busto all’esterno, ciò’ significa che la zona infra mammaria ,dove vengono praticate le incisioni nella maggior parte degli interventi al seno è completamente priva di qualsiasi effetto irritante del prodotto.

 

 

 

Calla Fascia stabilizzatrice per protesi mammarie

 

Fascia stabilizzatrice per protesi mammarie

La fascia stabilizzatrice per protesi mammarie è realizzata in bellissimo pizzo elastico bianco o nero e ha una chiusura in velcro, regolabile.

È perfetta da usare insieme al reggiseno Calla Cozy per le procedure di aumento del seno.

È stata progettata per fornire una leggera pressione verso il basso, per prevenire lo slittamento della protesi e promuovere il corretto posizionamento dell'impianto dopo le procedure di aumento del seno, noto anche come mastoplastica additiva. È fornita di una chiusura regolabile in velcro ed è disponibile in un bellissimo materiale elastico in morbido pizzo bianco o nero.
La fascia stabilizzatrice Calla deve essere utilizzata secondo i consigli del chirurgo, generalmente per diverse settimane dopo l'intervento chirurgico.

Guida alle taglie di Calla fascia stabilizzatrice per protesi mammarie

 

 

 

Perdita di peso (liposuzione, riduzione del grasso corporeo, lipoplastica e body contouring)

 

Prepararsi per l'addominoplastica

La liposuzione è una delle procedure cosmetiche più eseguite in cui viene utilizzata l’aspirazione per rimuovere il grasso da diverse parti del corpo. Esistono anche metodi non chirurgici per ridurre il grasso corporeo come la criolipolisi (chiamata anche coolsculpting), lipolisi laser, lipolisi eseguita mediante radiofrequenza, infrarossi o ultrasuoni, terapia del vacuum e lipolisi ad iniezione.

La metodologia più utilizzata è la liposuzione tumescente, in cui viene iniettata una miscela di soluzione salina, lidocaina (anestetico locale) ed epinefrina (costrittore capillare) per far gonfiare ed irrigidire l’area trattata. Una sottile cannula viene quindi inserita attraverso piccoli tagli nella pelle e collegata ad un dispositivo di aspirazione per rimuovere grasso e liquidi.
Un’altra tecnica è la liposuzione assistita ad ultrasuoni, in cui una sonda di metallo emette energia ultrasonica perforando e rompendo le cellule adipose per una più facile rimozione.
La liposuzione laser assistita, utilizza invece, una luce laser ad alta intensità per eliminare il grasso, mentre la liposuzione energica è quando una cannula inserita sotto pelle si muove con rapidi movimenti avanti e indietro. Queste vibrazioni rendono più facile e veloce l’estrazione del grasso con maggiore precisione.

L’addominoplastica è uno dei 5 principali interventi di chirurgia estetica, spesso necessario dopo una grave perdita di peso. Viene eseguito attraverso incisioni addominali di varie lunghezze.

Un’altra operazione molto popolare è il sollevamento del gluteo che viene fatto per migliorarne il contorno, la dimensione o la forma, utilizzando protesi in silicone o l’innesto di grasso, chiamato anche ‘But Lifting Brasiliano’. Oppure la procedura può essere una combinazione delle due cose.

Le procedure di sollevamento vengono eseguite anche sulla parte superiore delle braccia e sulle cosce.

Body lift

Prepararsi per il body lift

La procedura del bodylift può implicare il totale rimodellamento del corpo, specialmente dopo una grave perdita di peso. Viene fatto su viso, seno, braccia, addome, glutei e cosce. Un’altra versione si chiama Mommy Makeover e consiste in un body countouring dopo la nascita del bambino.

Body Contouring:
Rimozione della pelle dopo una grave perdita di peso
Lifting alle braccia: correzione del rilassamento della parte superiore del braccio
Sollevamento del seno: correzione del seno appiattito
Lifting facciale: correzione dei cedimenti del viso, guance e collo
Sollevamento della parte inferiore del corpo: correzione dell’addome, glutei, interno ed esterno coscia
Sollevamento mediale: correzione del rilassamento della parti interne della coscia
Addominoplastica: correzione della pelle in eccesso nell’addome

Mommy Makeover:
Ripristinare la forma del corpo dopo una gravidanza
Aumento del seno
Aumento del gluteo
Liposuzione
Addominoplastica
Ringiovanimento vaginale

 

Calla Abdominal Compression Pro

 

Calla Abdominal Compression Pro per addominoplastica

Poiché le cuciture non sono vicine alle chiusure in velcro, ogni fascia può’ essere aperta autonomamente se necessario anche solo per controllare la ferita. La fascia superiore può’ essere allargata per un confort maggiore quando si è seduti o abbassata per massimizzare il supporto lombare. I tubi di drenaggio possono comodamente passare tra le fasce senza necessità di separare i sistemi ed il porta bottiglie di drenaggio può’ essere comodamente attaccato al prodotto senza l’ausilio di spille o nastri.

La fascia Calla Compression Pro è ideale per gli interventi di addominoplastica, liposuzione, procedure autologhe (in caso di ricostruzione mammaria), body countouring e mommy-make overs.

È anche disponibile una versione a banda singola nel caso di interventi con ferite più piccole.

 

Facelift (Ritidectomia)

L’intervento di FaceLift viene eseguito per migliorare i segni visibili dell’invecchiamento nella zona del viso e del collo, dovuti da cedimenti della pelle, approfondimento delle rughe di espressione e cedimento della pelle sul collo.
La maggior parte dei pazienti che si sottopone a questo intervento chirurgico ha tra i 50 e i 60 anni. Esistono diversi tipi di lifting facciale e quello utilizzato dipenderà dalle esigenze di ogni singolo paziente. Le incisioni solitamente vengono effettuate all’attaccatura dei capelli e intorno alle orecchie.

I diversi tipi di Facelift:

  • Lifting profondo
  • SMAS (sistema muscolo-aponeuronico superficiale) Lift
  • Mini face lift o con piccole incisioni
  • Midface / Cheek Lifting
  • Lifting al collo (ritidectomia inferiore)
  • Lifting della fronte
  • Lift endoscopico
  • Thread Lift

 

Calla Lace & Calla Breeze compressione per mento e guance

 

Calla Lace chin & cheek compression for face lift

La nostra soluzione Calla è disponibile in un bellissimo materiale elastico in pizzo o in tessuto traspirante, realizzata nei colori bianco o nero.
Calla Lace e Breeze hanno fasce per il collo e per il viso con chiusura in velcro dietro al collo e sulla sommità del capo.

La cosa importante sono i piccoli elastici che andranno intorno alla parte posteriore della testa, mantenendo la fascia nella posizione corretta e impedendo che scivoli sui capelli.

Entrambe le versioni sono disponibili con tasche per gel freddo. Infatti, forniamo Calla Lace o Breeze con 2 pacchetti gel refrigeranti inclusi nella confezione.

Calla Lace è pensato per le donne mentre Calla Breeze per gli uomini. Entrambi sono disponibili in 5 taglie; dalla extra small alla extra large. Possono essere utilizzati per tutti gli interventi di lifting al viso o per interventi dentali in cui i pazienti potrebbero dover usare impacchi freddi.

Calla Lace Chin & Cheek compression for facelift sizing guide

 

 

Chirurgia della palpebra (Blefaroplastica)

 

Blepharoplasty surgery eyelids

La blefaroplastica o chirurgia delle palpebre è uno degli interventi più popolari al mondo sia per gli uomini che per le donne. Ciò che infastidisce i pazienti è la pelle rilassata o cadente intorno agli occhi, le classiche borse, il gonfiore e le palpebre cadenti. La pelle in eccesso viene rimossa chirurgicamente per migliorarne l’aspetto.

 

 

Calla fascia post-operatoria per occhi

 

Calla fascia post-operatoria per occhi con tasche per impacchi freddi

La fascia post-operatoria per occhi Calla è realizzata con un bellissimo pizzo elastico che si chiude facilmente dietro la testa grazie al velcro regolabile e disponibile nei colori bianco e nero. Insieme alla fascia per occhi, vengono forniti due impacchi freddi di piccole dimensioni.

La nostra fascia è progettata per alleviare il dolore ed il disagio dopo gli interventi di chirurgia alle palpebre (blefaroplastica) o altri interventi chirurgici nell'area degli occhi che richiedono un trattamento a freddo. Le tasche all’interno della fascia Calla, rendono il trattamento a freddo molto pratico lasciando libere le mani per avere una maggiore praticità e relax, cosicché l’area trattata possa ricevere la rilassante terapia del freddo.

Guida alle taglie per la fascia post-operatoria per occhi Calla

 

 

 

Ginecomastia (Riduzione del seno nei pazienti di sesso maschile)

 

Uomini e ginecomastia

Riduzione del seno maschile. Viene effettuato per ridurre un seno eccessivamente sviluppato negli uomini che può essere causato da farmaci, uso di marijuana, anomalie ormonali, ereditarietà, obesità, tumori o gravi malattie renali/ epatiche.

Il troppo grasso, e lo sviluppo del tessuto ghiandolare nella zona del seno, può coinvolgere solo uno o entrambi i seni. Il tessuto in eccesso viene rimosso chirurgicamente o tramite liposuzione oppure con una combinazione di entrambi.

 

Thor & Thor.2 compressione toracica

Thor.2 Chest compression binder with drainage holder Thor compressione toracica per ginecomastia

Ecco a voi la soluzione Calla: la compressione toracica Thor. Munito di due livelli di compressione in un unico prodotto, con una chiusura centrale e realizzato coi nostri materiali morbidi, leggeri e ventilati già comprovati nel QualiBreath. Thor è dotato di spalline richiudibili comodamente in ogni punto grazie al velcro.

Osserviamo come il prodotto, coprendo solo l’area chirurgica, non limiti la respirazione.
Già questo lo rende molto più comodo dei prodotti visti in precedenza.

Se necessario ci sono gli Axilla Pad, per un maggior comfort sotto le braccia.

Abbiamo anche una versione chiamata Thor.2, simile a quella che abbiamo appena visto. Poiché è composta da due fasce separate, collegate tra loro con la nostra tecnica di cucitura brevettata, è dotata di regolazioni di compressione individuali, risultando cosi conforme alle curve del nostro corpo.

I tubi di drenaggio possono fuoriuscire facilmente dalle fasce e abbiamo un accessorio per sorreggere i bulbi-contenitori da attaccare comodamente al prodotto, inserendosi tra le fasce senza l’uso di spille o nastri.

Per trovare la taglia corretta, bisogna prendere le misure sulla parte più ampia del torace. Dal momento che il tessuto mammario viene rimosso durante la procedura di ginecomastia, questo dovrebbe essere preso in considerazione quando si sceglie la taglia. Tuttavia il velcro può’ chiudersi direttamente sul tessuto nero per cui non è essenziale.

Ricordiamo che Thor e Thor.2 possono essere utilizzati anche per altri interventi al torace, comprese le fratture alle costole.

Guida alle taglie per Thor compressione toracica

Net Orders Checkout

Item Price Qty Total
Subtotal $ 0.00 EUR
Shipping
Total

Shipping Address

Shipping Methods